Verona e dintorni

BREVE STORIA DI VERONA

 

Città con oltre due millenni di storia, Verona è oggi il secondo centro del Veneto per vivacità e consistenza delle sue attività economiche, oltre ad essere una frequentata meta turistica internazionale.
In epoca romana fu un centro politico e commerciale di prima grandezza, di cui ancora oggi rimangono tracce fastose, come testimonia ad esempio la celebre Arena, simbolo della città. Fu inoltre, prima di Pavia, capitale del Regno Longobardo.
La storia di Verona venne segnata nel XII secolo dalla fondazione del libero Comune, evento che conferì alla città una nuova forma urbana. Successivamente, nella seconda metà del XIII secolo, si affermò in città la dominazione Scaligera, che mantenne il controllo del territorio veronese fino al 1387. Dopo un breve periodo sotto la Signoria dei Visconti e poi dei Carraresi, il potere passò in mano alla Repubblica di Venezia, a cui Verona si consegnò spontaneamente nel 1405. La Serenissima guidò la città fino al 1796, quando il territorio viene invaso dalle truppe napoleoniche, a cui l’impero austroungarico contese l’egemonia fino al 1815. In seguito al Congresso di Vienna, Verona venne definitivamente ceduta all’Austria, che continuò a controllare la città fino al 1866, data in cui Verona venne annessa al neonato Regno d’Italia.

 

COSA VEDERE IN CITTÀ

 

Tappa obbligata nella città Scaligera è sicuramente l’Arena, l’imponente anfiteatro romano collocato nell’animata e vivace piazza Bra.
Tutto attorno si possono ammirare le antiche mura comunali, assieme al Palazzo della Gran Guardia e all’ottocentesco Palazzo Barbieri.
Sul lato settentrionale della piazza si apre il Liston (il largo marciapiede di pietra, tradizionale luogo di passeggio dei veronesi), da cui si può proseguire per via Mazzini, sempre affollata dagli amanti dello shopping. Da qui si incrocia via Cappello dove, secondo la leggenda, al civico 23 sorge la casa di Giulietta con il suo celeberrimo balcone.
Sempre da via Cappello si può raggiungere anche la suggestiva piazza delle Erbe, dove si trovano la colonna del mercato, la fontana di Madonna Verona e la colonna di San Marco, sulla cui sommità fu issato il leone simbolo della Repubblica di Venezia.
Da piazza delle Erbe, imboccando via dalla Costa, si arriva in piazza dei Signori, detta anche “piazza Dante” per la statua dedicata al padre della lingua italiana che vi è collocata.
La piazza è resa preziosa da palazzi di grande importanza storica e architettonica, come la loggia del Consiglio, il palazzo del Governo e la domus Nova.
Per scoprire tutti gli itinerari cittadini, clicca qui.

     

 

I DINTORNI

 

Nel cuore della Regione Veneto, la città è attorniata dai Monti Lessini, fulcro di un’ampia zona a Nord di Verona, ossia della montagna Veronese con il Parco Regionale della Lessinia e il rinomato Lago di Garda, coi suoi borghi e paesi ricchissimi di scorci, arte e splendide passeggiate in ogni stagione.
Una terra buona e generosa con i suoi prodotti tipici: il riso, il vino e l’olio.
La sapienza e la tradizione vivono ancora oggi nelle numerose tenute e aziende agricole.

A pochi chilometri la possibilità di visitare parchi naturali incontaminati, luoghi di eccellenza eno-gastonimica e città ricche di fascino e storia.

 

Alcuni suggerimenti:

Luoghi Naturali:
Lago di Garda: 30 Km
Parco Naturale delle Lessinia: 48 Km
Monte Baldo: 55 Km
Colli Berici: 60 Km
Colli Euganei: 90 Km


Strade dei vini:
Valpolicella: 15 Km
Terre del Soave: 35 Km

Terme:
Verona Termal Spa: 15 Km
Parco Termale di Lazise: 25 Km
Terme Euganee: 97 Km

Città:
Mantova: 45 Km
Vicenza: 58 Km
Rovereto:75 Km
Padova: 95 Km